Scienza chiama Terra

Scienza chiama terra.  Scienza, arte, letteratura e esplorazioni

Dal 27 aprile al 11 maggio 2019 Roma


Biblioteca Casa del Parco/ Parco del Pineto  

Un progetto di Ti con Zero/Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza  

La scienza è osservazione, studio, ragionamento. La scienza è anche geografia e storia. La scienza è sempre conoscenza. Ma come parlare, spiegare, comunicare la scienza? Come farla scendere dalla cattedra e accomodare fra i banchi? Come facilitarla, semplificarla, divulgarla? Con esempi, dimostrazioni, esperimenti. E nessuno può farlo meglio dei ricercatori, quelli che abitano nella scienza, e che la respirano tutti i giorni.

“Scienza chiama Terra” è la possibilità di trasformare i ricercatori in narratori e in cantori, i naturalisti in interpreti o in traduttori, i laboratori in biblioteche o in salotti, le leggi della natura in regole di vita e di comportamento, le lezioni in fiabe e in canzoni. Una rassegna, che è innanzitutto una festa, attraverso giochi e installazioni, incontri ed esplorazioni, performance e gite, per studenti e adulti, classi e famiglie. E in un luogo ideale per tutto quello che è conoscenza letteraria e scientifica: la Biblioteca Casa del Parco, nella Pineta Sacchetti a Roma, che ospita la Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza, l’unica così specializzata in tutta Europa.

Ecco allora la possibilità di coniugare le illusioni ottiche con le favole astronomiche, i dati geospaziali con le ere dei dinosauri, le molecole intelligenti con la moka, le casette rosse con la Valle dell’Inferno. Ecco allora l’occasione per far incontrare Roger Caillois con Giovanni Pascoli, Margherita Hack con Gianni Rodari. Ecco allora l’opportunità per collegare un formicaio con l’Osservatorio astronomico, un ninfeo con un osso. Perché tutto quello che ci circonda, che ci sfiora, che ci accompagna ha un suo senso, una sua direzione, una sua vita dentro e fuori di sé. Conoscere questa vita è decisivo per la nostra esistenza, per la nostra coesistenza, per il nostro futuro.

Una rassegna dedicata a bambini, ragazzi e adulti con una programmazione dedicata alla scienza, variegata e variopinta, distribuita in due settimane: tra gioco e didattica, svago e conoscenza, movimento e arte. Due settimane di attività da vedere e toccare, da respirare e imparare, da leggere e ascoltare, da camminare e esplorare, insomma, da partecipare e condividere.

Una proposta per le scuole e le famiglie, una proposta artistica di allestimento integrata allo spazio esterno-giardino con installazioni di arte e scienza, laboratori e incontri con esperti accompagnati da letteratura e poetica della natura, esplorazioni nel parco e nel territorio che lo circonda.

Una proposta didattica particolare accompagnata dalla scelta di un gruppo di operatori qualificati, formato da artisti e scienziati, che daranno vita a spettacoli, letture performative, esplorazioni, esperimenti scientifici.

Una speciale attenzione verrà dedicata al linguaggio, mai per esperti, ma volutamente semplice, elementare, quotidiano, di immediata comprensione e facile presa. Una proposta linguistica trasversale, che unisce esperti e artisti, operatori culturali e cittadini comuni.

Partecipano al progetto

Aldo Altamore, docente Senior nel Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre; Valerio Angiolillo, illustratore, Sergio Bernardini docente, Didattica della scienza, facoltà di Biologia dell’Università di Tor Vergata a Roma.; Settimio Cecconi, archeologo ambientalista; Patrizia Bollini, attrice; Marco Cavinato, website;  Alessandro Guarnacci, insegnante; Patrizia Hartman, attrice; Carlo Molinari, video maker; Danilo Mollicone, ricercatore, Dipartimento per il clima e la biodiversità presso la FAO; Maria Morhart, operatrice culturale; Francesco Pandolfi, ricercatore Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN); Parolincontro associazione lettori volontari; Fernanda Pessolano, artista; Umberto Pessolano, geologo e naturalista,; Compagnia Semivolanti – Altri mondi bike tour; Stefano Valente, biologo, Didattica della scienza, facoltà di Biologia dell’Università di Tor Vergata a Roma; Compagnia Topi da Laboratorio, fisici teatranti.

In collaborazione con: Biblioteche di Roma – Biblioteca Casa del Parco; Facoltà di Fisica, Università La Sapienza di Roma; Didattica della scienza, Facoltà di Biologia, Università di Tor Vergata di Roma; Civica Roma 19; Primavalle in rete

Con il patrocinio di Roma Natura

L’illustrazione della manifestazione è opera di Valerio Angiolillo di Ultrablù. Ti con Zero collabora con l’atelier, uno spazio di ricerca artistica per ragazzi autistici diretto da Virgilio Mollicone e Magda Di Renzo. “L’iniziativa è parte del programma di EUREKA! ROMA 2019 promosso da Roma Capitale e realizzato in collaborazione con SIAE